Adempimenti PA (Legge Stanca)

Accessibilità senza pensieri: Adempimenti PA e conformità alla legge Stanca e alle Linee Guida Agid

La legge di riferimento per l’Accessibilità digitale è la Legge n. 4 del 9 gennaio 2004 che obbliga le PA e le aziende incaricate dell’erogazione di servizi di pubblica utilità ad avere strumenti informatici accessibili, conformi agli standard internazionali sull’accessibilità.

Siamo gli specialisti degli Adempimenti Agid in materia di Accessibilità!

In attuazione della Direttiva europea UE 2016/2102, AGID (Agenzia per l’Italia Digitale) ha inoltre emanato le Linee Guida sull’Accessibilità degli strumenti informatici, in vigore dal 10 gennaio 2020, che indirizzano i soggetti destinatari della legge all’erogazione di servizi sempre più accessibili.

Soggetti destinatari della legge

I soggetti destinatari di tale legge, come specificato nell’art. 3 della legge, sono:

  • Le pubbliche amministrazioni
  • Gli enti pubblici economici
  • Le aziende private concessionarie di servizi pubblici
  • Gli enti di assistenza e di riabilitazione pubblici
  • Le aziende di trasporto e di telecomunicazione a prevalente partecipazione di capitale pubblico
  • Le aziende municipalizzate regionali
  • Le aziende appaltatrici di servizi informatici

Quali sono gli adempimenti di maggiore rilievo?

Gli strumenti informatici dei soggetti sopra indicati devono essere accessibili e conformi agli standard di accessibilità WCAG 2.1 (Web Content Accessibility Guidelines) e ai requisiti previsti dalla Legge Stanca e successive modificazioni. Tali soggetti hanno l’obbligo di:

L’accessibilità è un obbligo previsto dalla Legge: sanzioni disciplinari per chi non si adegua

Per le amministrazioni pubbliche, le aziende che erogano servizi di pubblica utilità e tutti i soggetti destinatari della legge l’accessibilità è un obbligo previsto dalla Legge.

I cittadini possono segnalare la mancata accessibilità alle autorità competenti. L’inadempienza comporta responsabilità dirigenziale e responsabilità disciplinare ai sensi degli articoli 21 e 55 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ferme restando le eventuali responsabilità penali e civili previste dalle norme vigenti.

Adempimenti normativi PA: zero pensieri con Yeah!

La nostra cooperativa è iscritta al MEPA ed è il punto di riferimento nel panorama italiano per la compilazione della “Dichiarazione di accessibilità” e degli “Obiettivi di accessibilità“.

Grazie al nostro supporto costante potrai essere conforme e rispettare tutti gli adempimenti prevista dalla normativa, evitando sanzioni e spiacevoli lamentele da parte dei cittadini.

Ci hanno già scelto oltre 40 pubbliche amministrazioni tra comuni, enti pubblici e regioni!

Perché scegliere Yeah

  • Know-how sulla normativa e sugli standard internazionali di accessibilità WCAG 2.1 (Web Content Accessibility Guidelines)
  • Elevati standard di qualità
  • Verifica dell’accessibilità Tecnica da parte di personale specializzato
  • Verifica Soggettiva fatta da persone con disabilità

Come svogliamo i test: Verifica Tecnica e Soggettiva

Come previsto dalle linea guida Agid (3.2.1. e 3.2.2) per poter effettuare la valutazione dell’accessibilità è necessario utilizzare le metodologie della verifica tecnica e della verifica soggettiva. Non è quindi sufficiente servirsi solo di validatori automatici o software di intelligenza artificiale.

La verifica soggettiva è svolta da personale esperto in accessibilità digitale e da persone con disabilità visiva, uditiva e motoria.

Contattaci per scoprire come possiamo aiutarti a rendere i tuoi servizi più accessibili e conformi agli standard e ai requisiti previsti dalla Legge!

Ti potrebbe anche interessare

Torna su