Sport e Disabilità: Yeah interviene a Scienze Motorie di Verona

 

Giovedì 7 Aprile 2016, presso la sede dell'Università degli Studi di Verona, Fabio Lotti co-fondatore di Yeah, è intervenuto per parlare di sport e disabilità, durante "didattica e pedagogia speciale" del prof. Angelo Lascioli, insegnamento del secondo anno del corso di laurea magistrale in scienze motorie preventive ed adattate.

 

In apertura il dott. Lotti ha raccontato la sua storia personale e il profondo rapporto che ha coltivato con lo sport.  “Durante l’adolescenza, ero molto vivace, desideravo molto giocare e stare con i miei amici nei campi di calcio, basket e atletica. Purtroppo però, la mia malattia mi obbligava a rinunciare forzosamente allo sport. Questa situazione ha fatto crescere dentro di me un senso di frustrazione, rabbia ed impotenza. Non appena la situazione visiva è stata compromessa, senza possibilità di recuperare vista, ho ricominciato ad affacciarmi allo sport, iscrivendomi ad un corso di nuoto. Successivamente, ho intrapreso un'avventura nel ParaTriathlon che mi ha portato a conoscere nuove persone, sensazioni di libertà, ma sopratutto riscatto". Il prof. Lascioli, invece, ha sottolineato il ruolo che può rivestire lo sport nella vita di una persona con disabilità: "Sport spesso è sinonimo di inclusione e integrazione, anche per voi studenti di scienze motorie, ci sono diverse modalità per fare attività sportive assieme a persone con disabilità, può essere per tutti un'occasione di crescita e scoperta del valore della condivisione e della socializzazione".  

Iscriviti alla newsletter

Iscrizione avvenuta con successo